Breve storia

Nel 2009 è stato lanciato il  Progetto Case Legno Trentino, con lo scopo di valorizzare e promuovere la filiera degli edifici in legno, identificando il Trentino come centro di competenze diffuso e riconosciuto a livello internazionale.
Il progetto si è collocato all’interno di una strategia generale messa in atto dal governo provinciale sull’edilizia sostenibile attraverso la creazione della Cabina di Regia della filiera foresta legno energia, organismo di partecipazione, confronto e coordinamento nato al fine di definire le strategie e gli indirizzi di settore ed accompagnare iniziative e progetti di filiera. La Giunta provinciale ha dato mandato ad Habitech, tramite Trentino Sviluppo, di elaborare il sistema di certificazione alla cui base vi è il Regolamento Tecnico.
Habitech assieme a Trentino Sviluppo, nel giugno 2010, ha presentato la prima versione del Regolamento Tecnico di Case Legno Trentino.  Al fine di poter validare il risultato finale si è deciso di testare il documento e il suo processo certificativo su dieci cantieri di otto aziende trentine che si sono offerte di dare il loro contributo per tale scopo. La sperimentazione è iniziata a luglio 2010 e si è conclusa nell’estate del 2011 con la nascita del Regolamento Tecnico di ARCA, sintesi di studi, competenze e sperimentazioni.
Il progetto recepisce inoltre l’esperienza maturata con SOFIE, la casa a sette piani diventata famosa in tutto il mondo nel 2007 per essere riuscita a superare indenne un test antisismico pari a un terremoto di magnitudo 7,2 della scala Richter. ARCA rappresenta oggi l’evoluzione del progetto SOFIE, applicabile a tutte le tipologie costruttive di edifici di legno, realizzati in pannello X-LAM ma anche con altri sistemi, quali ad esempio quello “a telaio”.